spacer
     

22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Le ultime news, prese da fonti ufficiali quali siti (non blog) giornali o tv riguardanti il Bari e tutto sul calciomercato: acquisti, cessioni, o semplici interessamenti. Il formato di un nuovo argomento deve essere del tipo GG/MM/AA - TITOLO.

Moderatore: Pino

Phantomas

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8517
Iscritto il: lun feb 16, 2009 16:24
Località: Bari eterna malattia
Highscores: 0

22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda Phantomas » lun mag 22, 2023 14:13


Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis: dialoghi ben avviati per la cessione in caso di promozione

di Paolo Ruscitto - 22 Maggio 2023

Immagine

Che sia Serie A o permanenza in Serie B la parola d’ordine nel “quartier generale” del Bari è serenità. Le incognite sul futuro del club non spaventano affatto lo “Stato maggiore” della società biancorossa, a prescindere da quale sarà l’esito della stagione sportiva. La certezza è che laddove la squadra di Mignani dovesse compiere l’impresa di centrare la promozione nel massimo campionato italiano la tavola sarà apparecchiata per garantire una rapida cessione societaria, in ossequio delle norme federali sulla multiproprietà. Sull’altare delle regole sarebbe il Bari ad essere ceduto e non il Napoli, come tra l’altro più volte ribadito dal patron del club azzurro Aurelio De Laurentiis, galvanizzato dalla vittoria dello scudetto. La qualificazione ai playoff dei biancorossi, tra l’altro con il miglior piazzamento possibile e dunque acquisendo di diritto tutti i vantaggi del caso, ha accelerato il percorso tracciato l’estate scorsa in sede di programmazione.

Il programma iniziale
Il Club si era dato tre anni di tempo per compiere il salto di categoria, fissando come obiettivo minimo della stagione in corso il «mantenimento della Serie B», suscitando non pochi malumori nei confronti della piazza di Bari, affamata di ambizione. Gli sforzi nel biennio successivo si sarebbero poi concentrati sul raggiungimento dei playoff, nel campionato 2023-2024, e sull’assalto alla Serie A, dunque con investimenti commisurati al target, nella stagione 2024-2025. Un piano studiato subito dopo la promozione in Serie B e poi messo a punto durante il ritiro di Roccaraso, quando il presidente De Laurentiis e il suo uomo di fiducia nell’area tecnica Ciro Polito hanno trovato l’accordo per il rinnovo contrattuale. Principio cardine della programmazione il criterio di sostenibilità economico-finanziaria, da sempre cavallo di battaglia vincente della famiglia De Laurentiis nella gestione aziendale, a partire da quella del Napoli. A rivelare le intenzioni societarie era stato poi il dirigente campano nella conferenza stampa di bilancio della sessione estiva di calciomercato, rassicurando i tifosi circa la volontà di vivere l’imminente campionato puntando comunque sempre ad ottenere il massimo sul campo.

Accordo con la FIGC
Nel frattempo il 28 luglio, quando mancavano solo due settimane all’esordio contro il Parma, arrivava la notizia dell’accordo tra la Figc e la famiglia De Laurentiis sulla proroga al 30 giugno 2028 del divieto assoluto di multiproprietà, sancito dall’art. 16 bis delle Noif. Una contestatissima norma transitoria, approvata a settembre 2021 dal consiglio federale, aveva infatti inizialmente fissato a giugno 2024 il termine del divieto. Una vittoria di Aurelio De Laurentiis e di suo figlio Luigi, amministratore unico del Bari, dopo il braccio di ferro con la Federcalcio che nei primi due gradi di giudizio aveva visto soccombere i due ricorrenti, prima davanti al Tribunale Federale e poi dinanzi alla Corte d’Appello. Con la proroga al 2028 la famiglia De Laurentiis ha quindi rinunciato ad adire il Collegio di Garanzia del CONI, dove probabilmente il loro ricorso avrebbe avuto chance di accoglimento. L’accordo tra le parti ha rappresentato un passaggio non di poco conto rispetto alla pianificazione triennale per il salto di categoria, permettendo così di avere più tempo per decidere le sorti del Bari e del Napoli.

La sorpresa
A stravolgere il programma ci hanno pensato poi i protagonisti sul campo di una stagione finora straordinaria. Decisiva la fame di vittoria e di gloria del ds Polito, del capitano Valerio Di Cesare, che sin dall’inizio aveva manifestato l’ambizione di «raggiungere un sogno», e di tutti i giocatori biancorossi. Fondamentale la guida in panchina di Michele Mignani, che con saggezza ed equilibrio si è dimostrato ago della bilancia nella gestione tecnica, puntando a rendere il Bari «squadra fastidiosa per tutti».

Lo scenario
A questo punto dunque la possibilità che il Bari si ritrovi la sera dell’11 giugno in “paradiso” non è poi così remota. Per questo negli ultimi mesi, quando già era chiaro che l’obiettivo della A fosse davvero concreto, Luigi De Laurentiis ha avviato diverse interlocuzioni per non lasciare nulla al caso. In particolare con alcuni fondi stranieri, almeno due americani ed uno arabo, come da egli stesso rivelato in occasione di un incontro con gli sponsor. Difficile ipotizzare un coinvolgimento dei Casillo, già main sponsor del Club. Al massimo si potrebbe profilare una partecipazione azionaria. Ma anche questa resta un’ipotesi remota. Più in generale al momento non c’è nulla di definito. Discorsi ben avviati, che entrerebbero nel vivo in caso di promozione, invece sì. Non preoccupano nemmeno i tempi necessari per effettuare la due diligence, analisi dello stato contabile e patrimoniale, propedeutica alla valutazione del club, che verrebbe conclusa in un periodo brevissimo. La cifra da cui partire per formulare una proposta potrebbe aggirarsi tra gli 80 e i 100 milioni di euro. La quasi certezza è che non si ripeterà un caso Salernitana. Appare molto improbabile una cessione del Bari laddove dovesse sfumare la Serie A. Non essendoci alcuno obbligo regolamentare si ripartirebbe con l’attuale compagine societaria. Non è da escludere che nel frattempo possano essere definite con più calma le interlocuzioni già avviate nelle ultime settimane.

La gestione tecnica
Pochi dubbi anche sulla permanenza del ds Polito, forte non solo del prolungamento del suo contratto al 2024, scattato dopo il raggiungimento dei playoff, ma anche di un ottimo rapporto con il presidente, al quale avrebbe già manifestato la sua volontà di proseguire insieme. Solo offerte irrinunciabili dalla Serie A potrebbero far vacillare il matrimonio. Sul piano tecnico la promozione potrebbe favorire la conferma dei pezzi pregiati, come Caprile, Cheddira e Folorunsho (in prestito dal Napoli). Diversamente la squadra andrebbe ridisegnata, anche in considerazione dei tanti giocatori in scadenza (Antenucci, Botta, Mazzotta, Pucino, Molina), di coloro che rientreranno dai prestiti (Esposito) e di coloro che potrebbero stavolta rispondere alla sirene della Serie A, Cheddira e Caprile su tutti. Scenari che in un caso o nell’altro verranno affrontati senza ansia, ma con totale serenità e fiducia. Per congedarsi in grande stile o per ritentare subito un nuovo assalto alla A.

https://ledicoladelsud.it/2023/05/22/ba ... promozione

Pino

Storico Ufficiale
Storico Ufficiale
 
Messaggi: 47370
Iscritto il: sab gen 25, 2003 23:34
Località: Termoli - Clan Bari - IX-VIII-MMIII
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda Pino » lun mag 22, 2023 14:54


Se i dialoghi sono ben avviati, caricassero la squadra facendo capire loro che il successo e la promozione conviene a tutti e affrontiamo i playoff come fossero l'ultima spiaggia. Un pò come hanno fatto quelle squadre che sono venute a Bari giocando col sangue agli occhi e portando via punti fondamentali.

Reggina, Sud Tirol, Cagliari, Parma, Venezia... siamo arrivati davanti a loro, un motivo ci sarà stato.

Il resto verrà da sè.
*** Accetto la sconfitta solo se mi porti la maglia sudata ***

https://www.youtube.com/channel/UCchgj7FHwefmkQESFfW_A2g/videos

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6204
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda nik » lun mag 22, 2023 21:13


... Appare molto improbabile una cessione del Bari laddove dovesse sfumare la Serie A... (cit.)
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

BariCatanzaro1972

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 17762
Iscritto il: lun giu 09, 2014 22:54
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda BariCatanzaro1972 » lun mag 22, 2023 22:49


Io spero solo che in questo momento mister e squadra possano trovare la giusta concentrazione e determinazione per regalarci un sogno; ad altre questioni rimanderei al 12 giugno, speriamo non al 3...

Dream81Bari

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 7424
Iscritto il: dom gen 28, 2007 16:12
Località: Modugno
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda Dream81Bari » mar mag 23, 2023 5:18


Buon per loro se il Bari va in a e venderlo per quella cifra. Se resta in b il valore scende ...

Alcione

Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 918
Iscritto il: sab ago 26, 2017 0:52
Località: Brescia
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda Alcione » mar mag 23, 2023 11:57


Spero che vendano a prescindere ...almeno non abbiamo più la paranoia del freno a mano e della frizione

A Noi

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 21043
Iscritto il: ven mag 19, 2006 22:57
Località: Il Mondo che Vorrei...
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda A Noi » mer mag 24, 2023 12:17


E certo.
Come va e va per loro sarà un successo
Sono fanatico di un movimento che non esiste...
(A Noi)



Vincitore del primo Fantacalcio di SoloBari.it '06/'07

fuori sede

Avatar utente
Galletto
Galletto
 
Messaggi: 177
Iscritto il: gio mar 24, 2011 15:55
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda fuori sede » mer mag 24, 2023 13:29


IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6204
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda nik » mer mag 24, 2023 13:57


fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!


Ma i diritti televisivi per la serie A non possono in nessun caso entrare nelle casse dei DeLa, salvo buon senso del futuro acquirente che in qualche modo gli possa riconoscere un dato valore... Ma stiamo parlando di affari che hanno poco a che fare con il buon senso...
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

MegaFun

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1080
Iscritto il: mer ago 01, 2018 15:42
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda MegaFun » mer mag 24, 2023 16:58


fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Faccio fatica a capire quei tifosi, i quali pensano che De Laurentiis voglia tenere il Bari in serie B chissà per quale oscuro motivo.
Probabilmente questi tifosi non conoscono De Laurentiis oppure non conoscono il concetto di "affare economico".

E' tutto clamorosamente semplice, De Laurentiis (il padre) ha come obiettivo primario portare il Bari in serie A, perchè solo così può ottenere il massimo rendimento economico dal suo investimento, MA non ha particolarmente fretta, in quanto le nuove norme gli danno qualche anno di tempo.
Ciò significa che se non riesce a salire quest'anno, ci proverà il prossimo e quello dopo ancora, ma il suo obiettivo sarà sempre quello di salire e vendere, di salire con il minimo sforzo economico possibile, al fine di capitalizzare al massimo la futura vendita.
Il mio sogno? Avere un Sud unito!!

35007

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 51896
Iscritto il: sab apr 19, 2003 4:56
Località: Desde las montañas del sureste mexicano
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda 35007 » mer mag 24, 2023 21:17


MegaFun ha scritto:
fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Faccio fatica a capire quei tifosi, i quali pensano che De Laurentiis voglia tenere il Bari in serie B chissà per quale oscuro motivo.
Probabilmente questi tifosi non conoscono De Laurentiis oppure non conoscono il concetto di "affare economico".

E' tutto clamorosamente semplice, De Laurentiis (il padre) ha come obiettivo primario portare il Bari in serie A, perchè solo così può ottenere il massimo rendimento economico dal suo investimento, MA non ha particolarmente fretta, in quanto le nuove norme gli danno qualche anno di tempo.
Ciò significa che se non riesce a salire quest'anno, ci proverà il prossimo e quello dopo ancora, ma il suo obiettivo sarà sempre quello di salire e vendere, di salire con il minimo sforzo economico possibile, al fine di capitalizzare al massimo la futura vendita.

Esattamente quello che hanno fatto quest'anno
NO HAY LIBERTAD SIN DESOBEDIENCIA

A Noi

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 21043
Iscritto il: ven mag 19, 2006 22:57
Località: Il Mondo che Vorrei...
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda A Noi » mer mag 24, 2023 22:41


fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Scusami, devi scrivere le cose come stanno.
De Laurentiis ha avuto la botta di c.ulo di starsi a giocare la serie A senza aver voluto provare ad andare in serie A.
Adesso, da bravo commerciante dal minimo sforzo può avere il massimo utile.
È la legge del mercato, attendere il momento per fare cassa.
Questo messaggio avresti dovuto scriverlo ad agosto, o al massimo a gennaio.
Sono fanatico di un movimento che non esiste...
(A Noi)



Vincitore del primo Fantacalcio di SoloBari.it '06/'07

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6204
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda nik » gio mag 25, 2023 7:25


MegaFun ha scritto:
fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Faccio fatica a capire quei tifosi, i quali pensano che De Laurentiis voglia tenere il Bari in serie B chissà per quale oscuro motivo.
Probabilmente questi tifosi non conoscono De Laurentiis oppure non conoscono il concetto di "affare economico".

E' tutto clamorosamente semplice, De Laurentiis (il padre) ha come obiettivo primario portare il Bari in serie A, perchè solo così può ottenere il massimo rendimento economico dal suo investimento, MA non ha particolarmente fretta, in quanto le nuove norme gli danno qualche anno di tempo.
Ciò significa che se non riesce a salire quest'anno, ci proverà il prossimo e quello dopo ancora, ma il suo obiettivo sarà sempre quello di salire e vendere, di salire con il minimo sforzo economico possibile, al fine di capitalizzare al massimo la futura vendita.


Infatti con il "minimo" sforzo (e grandi guadagni) ci son voluti 15 anni per vincere uno scudetto a Napoli.
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

grande fratello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 16240
Iscritto il: sab ott 22, 2005 9:22
Località: Cantina di Provolone
Highscores: 3

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda grande fratello » gio mag 25, 2023 8:17


nik ha scritto:
MegaFun ha scritto:
fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Faccio fatica a capire quei tifosi, i quali pensano che De Laurentiis voglia tenere il Bari in serie B chissà per quale oscuro motivo.
Probabilmente questi tifosi non conoscono De Laurentiis oppure non conoscono il concetto di "affare economico".

E' tutto clamorosamente semplice, De Laurentiis (il padre) ha come obiettivo primario portare il Bari in serie A, perchè solo così può ottenere il massimo rendimento economico dal suo investimento, MA non ha particolarmente fretta, in quanto le nuove norme gli danno qualche anno di tempo.
Ciò significa che se non riesce a salire quest'anno, ci proverà il prossimo e quello dopo ancora, ma il suo obiettivo sarà sempre quello di salire e vendere, di salire con il minimo sforzo economico possibile, al fine di capitalizzare al massimo la futura vendita.


Infatti con il "minimo" sforzo (e grandi guadagni) ci son voluti 15 anni per vincere uno scudetto a Napoli.
Ora però devo dare ragione all’utente Klas. Per tutta una serie di ragioni vincere uno scudetto a Napoli equivale a vincerne 10 con una strisciata…


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

MisterDV

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6163
Iscritto il: dom gen 29, 2006 12:23
Località: Mondo
Highscores: 0

Re: 22/05/23 - Bari, il futuro non spaventa i De Laurentiis

Messaggioda MisterDV » gio mag 25, 2023 18:32


grande fratello ha scritto:
nik ha scritto:
MegaFun ha scritto:
fuori sede ha scritto:IL premio promozione in serie A compresi diritti televisivi si aggira sui 24 milioni. Ma veramente pensate che la società preferisca stare ancora nella serie cadetta? E non ce ne usciamo col fatto del Bari succursale del Napoli. Questi sono commercialisti e dove c'è guadagno, li si buttano.
25+75=100 milioni tondi tondi.
Mah!!

Faccio fatica a capire quei tifosi, i quali pensano che De Laurentiis voglia tenere il Bari in serie B chissà per quale oscuro motivo.
Probabilmente questi tifosi non conoscono De Laurentiis oppure non conoscono il concetto di "affare economico".

E' tutto clamorosamente semplice, De Laurentiis (il padre) ha come obiettivo primario portare il Bari in serie A, perchè solo così può ottenere il massimo rendimento economico dal suo investimento, MA non ha particolarmente fretta, in quanto le nuove norme gli danno qualche anno di tempo.
Ciò significa che se non riesce a salire quest'anno, ci proverà il prossimo e quello dopo ancora, ma il suo obiettivo sarà sempre quello di salire e vendere, di salire con il minimo sforzo economico possibile, al fine di capitalizzare al massimo la futura vendita.


Infatti con il "minimo" sforzo (e grandi guadagni) ci son voluti 15 anni per vincere uno scudetto a Napoli.
Ora però devo dare ragione all’utente Klas. Per tutta una serie di ragioni vincere uno scudetto a Napoli equivale a vincerne 10 con una strisciata…


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Il modo di fare calcio delle strisciate, specie la nerazzurra e la binconera E' INSOSTENIBILE, specie in Italia... motivo per cui la prima sta con le pezze al culo e la seconda e' dovuta scendere ad compromessi e fare espedienti per galleggiare sebbene sia una societa' moderna...

A napoli hanno messo dei limiti che non valicano sulla spesa, non si fanno strozzare da procuratori e compagnia cantante e hanno messo su una struttura che funziona quando si tratta di scovare giocatori. non hanno lesinato sullo spessore degli allenatori perche' sono quelli che possono trasformare una 500 in un razzo con la giusta alchimia.

detto questo, il percorso fatto a napoli, con tutti i mal di pancia che puo' avere prodotto ai tifosi (vendi higuain alla juve, mandi a scadenza koulibali, insigne, bla bla bla) e lo scudetto raggiunto quest'anno sono (a mio parere) per una squadra come il napoli e del sud, un successo imprenditoriale. Potevano fare meglio sportivamente? forse si. Potevano fare meglio sportivamente e non pensando al guadagno? Penso di si a chi puo' davvero dirlo.

Ci guadagnao dal calcio. Certo
chi pensa ai mecenate, chi pensa che Angelo De Palo possano esistere nel calcio moderno e' un romantico

Prossimo

Torna a NEWS & MERCATO


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti