spacer

04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Le ultime news, prese da fonti ufficiali quali siti (non blog) giornali o tv riguardanti il Bari e tutto sul calciomercato: acquisti, cessioni, o semplici interessamenti. Il formato di un nuovo argomento deve essere del tipo GG/MM/AA - TITOLO.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, Rosencratz, divin gallo, il_colonnello, Soloesemprebari

U.C.N. PALO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9886
Iscritto il: ven mag 19, 2006 15:58
Record: 0

04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda U.C.N. PALO » mar dic 04, 2018 21:06


Dopo le due delibere di Giunta per la manutenzione del San Nicola, il sindaco di Bari Antonio Decaro sta pensando a come sistemare l’annoso problema dei petali dello stadio. Oggi, durante la conferenza stampa in Comune sull’accordo di partnership tra il Bari e la Peroni, ha illustrato una possibile strada: “Con l’assessore Petruzzelli, spero innanzitutto di ottenere un’autorizzazione da chi ha progettato lo stadio sul vincolo architettonico, poi vorremmo tentare di recuperare i petali dello stadio, quelli in teflon, attraverso delle sponsorizzazioni a lungo termine. Tenete conto che ogni petalo costa circa 200mila euro”.


Il Galletto Tv

u'pregamuert

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 20564
Iscritto il: mar gen 16, 2007 23:59
Località: libertà
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda u'pregamuert » mar dic 04, 2018 23:16


cambiarli tutti usando un altro materiale costerebbe meno che sostituire quelli già caduti con il materiale attuale

markovic

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 792
Iscritto il: sab giu 02, 2007 18:21
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda markovic » mer dic 05, 2018 7:21


u'pregamuert ha scritto:cambiarli tutti usando un altro materiale costerebbe meno che sostituire quelli già caduti con il materiale attuale


E ristrutturarlo magari anche riducendone la capienza ed eliminare i teflon a lungo termine costerebbe ancora meno
Esistono molte cose nella vita che catturano lo sguardo, ma solo poche catturano il cuore: segui quelle - Winston Churchill

Due cose mi sorprendono: l'intelligenza delle bestie e la bestialità degli uomini - Bernard

fabinf

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1865
Iscritto il: mer lug 09, 2008 18:42
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda fabinf » mer dic 05, 2018 15:28


2 cariche ben piazzate sui pilastri giusti e risolviamo definitivamente il problema di questa cacata di pista di atletica con degli spalti intorno che viene chiamata "stadio"

whensundaycomes

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 31769
Iscritto il: mar ott 02, 2007 16:36
Località: Kathmandu
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda whensundaycomes » mer dic 05, 2018 17:57


Bella cacat!
Ciao Gianni, la tua trasferta continua nei nostri cuori!

magico

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2873
Iscritto il: mar nov 14, 2006 17:13
Record: 1

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda magico » mer dic 05, 2018 18:50


u'pregamuert ha scritto:cambiarli tutti usando un altro materiale costerebbe meno che sostituire quelli già caduti con il materiale attuale

è verissimo e il materiale esiste anche! E' lo stesso utilizzato per le vele delle barche a vela

BariCatanzaro1972

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9559
Iscritto il: lun giu 09, 2014 21:54
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda BariCatanzaro1972 » mer dic 05, 2018 19:28


Che io poi mi chiedo, ma costruire uno stadio con una copertura di quel materiale e a effetto vela in una città molto battuta dal vento con una resistenza prevista di dieci anni, ma è proprio un progetto da archistar e da vincolo architettonico?

oban67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5942
Iscritto il: dom giu 21, 2009 14:31
Località: Bari - Castellaneta
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda oban67 » mer dic 05, 2018 19:55


BariCatanzaro1972 ha scritto:Che io poi mi chiedo, ma costruire uno stadio con una copertura di quel materiale e a effetto vela in una città molto battuta dal vento con una resistenza prevista di dieci anni, ma è proprio un progetto da archistar e da vincolo architettonico?
Comprendo la tua perplessità, tuttavia dico: si, era un progetto da archistar, nel 1988, quando fu redatto. Fu chiaro da subito a tutti i gestori del bene pubblico che l''opera sarebbe stata impegnativa dal punto di vista manutentivo, e fu messo in chiaro dal progettista. In effetti, quelle soluzioni tecnologicamente avanzate, hanno retto ampiamente secondo le previsioni. Se poi il Comune, avvertito a suo tempo della necessità di provvedere alla manutenzione, non lo ha fatto, pur accettando un progetto che lo obbligava a farlo, non è superficialità imputabile al progettista, ma alla vanagloria di chi all'epoca, in puro spirito barese, voleva l'auto bella a tutti i costi. Fa' nulla se poi non ho i soldi per la benzina. Poi si pensa, tanto sarà un problema di altri Sindaci e/o Assessori...Era prevedibile, ed è andata esattamente come previsto. Ma non per colpa del venditore di auto belle: quelle auto restano belle, anche se il cliente le rovina con l'uso scriteriato, e le manda allo sfascio.
Non chi comincia ma quel che persevera

BariCatanzaro1972

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9559
Iscritto il: lun giu 09, 2014 21:54
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda BariCatanzaro1972 » mer dic 05, 2018 21:09


oban67 ha scritto:
BariCatanzaro1972 ha scritto:Che io poi mi chiedo, ma costruire uno stadio con una copertura di quel materiale e a effetto vela in una città molto battuta dal vento con una resistenza prevista di dieci anni, ma è proprio un progetto da archistar e da vincolo architettonico?
Comprendo la tua perplessità, tuttavia dico: si, era un progetto da archistar, nel 1988, quando fu redatto. Fu chiaro da subito a tutti i gestori del bene pubblico che l''opera sarebbe stata impegnativa dal punto di vista manutentivo, e fu messo in chiaro dal progettista. In effetti, quelle soluzioni tecnologicamente avanzate, hanno retto ampiamente secondo le previsioni. Se poi il Comune, avvertito a suo tempo della necessità di provvedere alla manutenzione, non lo ha fatto, pur accettando un progetto che lo obbligava a farlo, non è superficialità imputabile al progettista, ma alla vanagloria di chi all'epoca, in puro spirito barese, voleva l'auto bella a tutti i costi. Fa' nulla se poi non ho i soldi per la benzina. Poi si pensa, tanto sarà un problema di altri Sindaci e/o Assessori...Era prevedibile, ed è andata esattamente come previsto. Ma non per colpa del venditore di auto belle: quelle auto restano belle, anche se il cliente le rovina con l'uso scriteriato, e le manda allo sfascio.

Non posso non essere d'accordo con tutto quello che hai scritto, resta in me la perplessità che chi firma un progetto del genere debba pure pensare ad una quasi immortalità dello stesso, fermo restando la manutenzione ordinaria, ma qui non certo di manutenzione ordinaria si parla. Siamo un paese di opere d'arte a livello architettonico che durano nei secoli, alcune fatte anche nel secolo scorso. Ecco per me Renzo Piano è molto sopravvalutato.

Phantomas

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 7518
Iscritto il: lun feb 16, 2009 15:24
Località: Bari eterna malattia
Record: 0

Re: 04/12/18 - Decaro: “Sponsor per sostituire i petali’

Messaggioda Phantomas » gio dic 06, 2018 7:57


È arrivato il momento di sostituire il PTFE (praticamente il Teflon con fibra di vetro) con l’ETFE (fluoro polimero termo plastico), per intenderci il nuovo polimero utilizzato negli stadi di nuova concezione come l‘Allianz Arena. L’ETFE consente un risparmio del 66% rispetto al Teflon, oltre ad essere più resistente, più leggero e più duraturo (circa 40anni).
A rendere allettante dal punto di vista progettuale questo materiale è innanzitutto la leggerezza: solo un centesimo del peso posseduto dalla fibra di vetro a fronte di capacità di trasmettere la luce visibile ed una perfetta permeabilità ai raggi ultravioletti. Il materiale in questione può contare fra i suoi ‘pro’ eccellenti proprietà di resistenza chimica, elettrica e alle radiazioni ad alta energia, e costi di trasporto ed istallazione notevolmente contenuti proprio per via del suo peso estremamente basso (350g/mq). Si è fatto notare sopratutto per tre qualità non da poco: è in grado di sopportare 400 volte il proprio peso, è autopulente grazie alla propria superficie antiaderente e completamente riciclabile.
In ultima analisi, tenendo conto che essendo l'ETFE estremamente leggero rispetto al Teflon, si potrebbe, grazie all'intervento dei progettisti di Piano, prolungare la copertura del San Nicola il cui peso non graverebbe più sui supporti metallici come quella in fibra di vetro.


Torna a NEWS & MERCATO


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti