spacer

11/07/18 - Caccia disperata a nuovi soci

Le ultime news, prese da fonti ufficiali quali siti (non blog) giornali o tv riguardanti il Bari e tutto sul calciomercato: acquisti, cessioni, o semplici interessamenti. Il formato di un nuovo argomento deve essere del tipo GG/MM/AA - TITOLO.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, Rosencratz, divin gallo, il_colonnello, Soloesemprebari

U.C.N. PALO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9423
Iscritto il: ven mag 19, 2006 16:58
Record: 0

11/07/18 - Caccia disperata a nuovi soci

Messaggioda U.C.N. PALO » mer lug 11, 2018 17:26


Di Domenico Grimaldi

Il Bari calcio non è mai stato così vicino a un nuovo fallimento. Si è infatti concluso con una fumata nera il Consiglio d’Amministrazione convocato per dare il via libera alla ricapitalizzazione del patron Giancaspro. Con la ritirata di Paparesta e l’assenza di interventi da parte di terzi, il club è sull’orlo dal baratro.

Il Cda, convocato in prima battuta lunedì, è ripartito ieri sera: una discussione fiume di molte ore, giocata in video conferenza tra Bari e Roma, che ha certificato due aspetti: l’impossibilità da parte del presidente Giancaspro di sottoscrivere l’aumento di capitale da 4,6 milioni di euro e la frattura tra lo stesso patron e parte del Cda che ha ritenuto carente il piano di ricapitalizzazione basato, secondo indiscrezioni, in parte su soldi liquidi, in parte su cessione di crediti.



L’agonia del Bari si prolunga così di altre 120 ore: deliberando oggi, il Consiglio d’Amministrazione punta ad aprire da adesso la famosa finestra di 5 giorni per permettere a soggetti terzi di intervenire. In questo modo la deadline che separa il Bari dal fallimento si sposterebbe a lunedì 16 luglio.

In questo modo ci sarebbero i margini di tempo, seppur strettissimi, per trovare imprenditori disposti a investire nel Bari riducendo Giancaspro a socio di minoranza. Sempre in questo lasso di tempo, l’eventuale nuovo presidente con Cda rinnovato, provvederebbero a sanare le lacune emerse dall’analisi delle carte da parte della Covisoc che domani comunicherà quali società hanno passato l’esame per l’iscrizione alla serie B. Il rischio è comunque quello di partire con una penalizzazione.

Parte così una nuova, ennesima, corsa contro il tempo con lo spettro del fallimento che si fa sempre più grande. La caccia a nuovi imprenditori, singoli o organizzati in cordata, è già partita. Il sindaco Decaro si è impegnato in prima persona ma avrebbe già ricevuto diversi “no”. L’unico a farsi avanti concretamente è l’ex amministratore di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, che si è detto pronto a fare la sua parte.


bari.ilquotidianoitaliano.com

Torna a NEWS & MERCATO


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti