spacer
     

Artisti baresi e artisti napoletani

In questa sezione diamo libero spazio alla fantasia ed alle curiosità di tutti i fratelli biancorossi.

Moderatori: sirius, Pino, divin gallo

CIANURO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 12619
Iscritto il: mar dic 01, 2009 23:45
Località: Slavia-Puglia-Europe
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda CIANURO » ven ott 03, 2014 15:27


Puro Vangelo, siamo trattati da colonia.
L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.
Indro Montanelli

Una società più austera può essere una società più giusta, meno diseguale, realmente più libera, più democratica, più umana.
Enrico Berlinguer

Cavi

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3295
Iscritto il: mar set 29, 2009 19:02
Highscores: 0

Re: R: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda Cavi » ven ott 03, 2014 15:33


CIANURO ha scritto:
Fatto di BARIjuana ha scritto:
CIANURO ha scritto:
Arizona ha scritto:
CIANURO ha scritto:Napoli era Napoli già ai tempi dei Romani, quando Bari non era niente. Amara verità.

Non per niente è stata capitale del Regno delle due Sicilie.


Che era, non dimentichiamocelo mai il più esteso Stato che l'Italia unita, dai Piemontesi ahimè, avesse mai conosciuto. Stato, quello delle due Sicilie che non era a livello di stato regionale come dappertutto altrove in Italia, ma a livello nazionale.
Il Regno delle due Sicilie era, anzi, l'unico stato nazionale prima della stramaledetta unità.


un tessuto industriale tra i più sviluppati in Italia, una flotta temuta persino dall'Impero britannico
la prima ferrovia in Italia.


Tutto vero, resta da spiegare il perché la perdemmo quella guerra.


Il fatto che i Savoia avevano alle spalle una superpotenza come la Francia? Che in realtà il regno borbonico altro non era uno stato di vassalli e valvassori dove i signorotti si arricchivano e il popolo soffriva la fame?
16/11/2014: Mangia viene esonerato, SoloBari esulta

18/11/2014: Davide Nicola scelto per la guida tecnica. SoloBari lo trova un uomo umile e di esperienza. Mangia viene insultato.

19/01/2014: Bari - Virtus Entella 0-0. Su SoloBari, alcuni utenti iniziano ad accusare Nicola di non essere un buon allenatore che non sa adattarsi ai suoi giocatori

14/02/2015: viewtopic.php?f=2&t=263269

CHISS SO L BARIS!

CIANURO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 12619
Iscritto il: mar dic 01, 2009 23:45
Località: Slavia-Puglia-Europe
Highscores: 0

Re: R: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda CIANURO » ven ott 03, 2014 18:37


Cavi ha scritto:
CIANURO ha scritto:
Fatto di BARIjuana ha scritto:
CIANURO ha scritto:
Arizona ha scritto:
CIANURO ha scritto:Napoli era Napoli già ai tempi dei Romani, quando Bari non era niente. Amara verità.

Non per niente è stata capitale del Regno delle due Sicilie.


Che era, non dimentichiamocelo mai il più esteso Stato che l'Italia unita, dai Piemontesi ahimè, avesse mai conosciuto. Stato, quello delle due Sicilie che non era a livello di stato regionale come dappertutto altrove in Italia, ma a livello nazionale.
Il Regno delle due Sicilie era, anzi, l'unico stato nazionale prima della stramaledetta unità.


un tessuto industriale tra i più sviluppati in Italia, una flotta temuta persino dall'Impero britannico
la prima ferrovia in Italia.


Tutto vero, resta da spiegare il perché la perdemmo quella guerra.


Il fatto che i Savoia avevano alle spalle una superpotenza come la Francia? Che in realtà il regno borbonico altro non era uno stato di vassalli e valvassori dove i signorotti si arricchivano e il popolo soffriva la fame?


In parte vero, ci aggiungerei che i Savoia avevano dietro anche l'Inghilterra e che noi più che la derelitta Spagna non potevamo schierare a livello internazionale, se non il fatto di rivendicare lo status quo e il diritto delle genti, poi completamente negato tramite quei plebisciti dove, malgrado la volontà popolare fosse a favore dell'Unità, non si tenne conto e si occultò tutta la gente che aveva votato contro.
Da leggersi, a questo riguardo, le pagina memorabili del Plebiscito narrate nel Gattopardo dove si parla proprio di questa negazione della volontà popolare strangolata nella culla, con la figura retorica e allegorica, sublime dello strangolamento della buonafede.
Per quanto riguarda lo stato di vassalli e valvassori, il fatto che i signorotti si arricchivano e il popolo soffriva la fame la cosa andrebbe approfondita e analizzata meglio, mi preme qui ricordare che quella che tu denunci come situazione precedente all'Unità fu, invece, la situazione che l'Unità ci portò: uno stato di vassalli e valvassori (leggisi politici locali, campirei, latifondisti, mafiosi e camorristi) signorotti che si arricchivano (idem) e il popolo che soffriva la fame (il nostro).
L'Unità ci portò una sola cosa di nuovo: la possibilità di emigrare, di scappare.
E quell'altra Italia che è fuori dal suolo nazionale sta a testimoniare, assieme a tante altre cose, il fallimento del nostro, anzi del loro stato nazionale, che da noi è uno stato coloniale.

L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.
Indro Montanelli

Una società più austera può essere una società più giusta, meno diseguale, realmente più libera, più democratica, più umana.
Enrico Berlinguer

CIANURO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 12619
Iscritto il: mar dic 01, 2009 23:45
Località: Slavia-Puglia-Europe
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda CIANURO » ven ott 03, 2014 18:52


L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.
Indro Montanelli

Una società più austera può essere una società più giusta, meno diseguale, realmente più libera, più democratica, più umana.
Enrico Berlinguer

ziobello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2614
Iscritto il: dom gen 26, 2003 14:54
Località: Bologna
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda ziobello » ven ott 03, 2014 20:04


Cerco di interrompere q
ARRIVA UN MOMENTO IN CUI L'UOMO DEVE CORRERE.

ziobello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2614
Iscritto il: dom gen 26, 2003 14:54
Località: Bologna
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda ziobello » ven ott 03, 2014 20:09


Cerco di interrompere questa piega che ha preso il topic totalmente lontana dai miei intenti nell'apertura del suddetto, (che c***o centrano i borboni e i savoia con l'argomento del topic???)
Omaggiando un film meraviglioso che parla della puglia degli anni 70 girato dal bravissimo regista pugliese Sergio Rubini.
ARRIVA UN MOMENTO IN CUI L'UOMO DEVE CORRERE.

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 24064
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda viafiorino » ven ott 03, 2014 20:46


un conto è parlare di arte, cultura, musica, cinema, storia e altre cose in cui i Napoletani sono anni avanti a noi..un conto è parlare di civiltà, in cui "persino" noi Baresi siamo SECOLI avanti a loro..in 4 in motorino a Bari non ci siamo mai andati!!!! e cmq come ha detto Betta..
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 24064
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda viafiorino » ven ott 03, 2014 20:47


betta76 ha scritto:NOI NON SIAMO NAPOLETANI :fumogeno:
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6814
Iscritto il: mar mag 20, 2008 20:33
Località: Da Picone al Libertà
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda bariamo » ven ott 03, 2014 21:40


Napoli/Bari è un paragone improponibile. Nel bene e nel male.

CIANURO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 12619
Iscritto il: mar dic 01, 2009 23:45
Località: Slavia-Puglia-Europe
Highscores: 0

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda CIANURO » ven ott 03, 2014 21:57


ziobello ha scritto:Cerco di interrompere questa piega che ha preso il topic totalmente lontana dai miei intenti nell'apertura del suddetto, (che c***o centrano i borboni e i savoia con l'argomento del topic???)
Omaggiando un film meraviglioso che parla della puglia degli anni 70 girato dal bravissimo regista pugliese Sergio Rubini.


Quella più che Bari è la provincia di Bari, in particolare Grumo-Binetto-Toritto e Palo.
L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.
Indro Montanelli

Una società più austera può essere una società più giusta, meno diseguale, realmente più libera, più democratica, più umana.
Enrico Berlinguer

CIANURO

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 12619
Iscritto il: mar dic 01, 2009 23:45
Località: Slavia-Puglia-Europe
Highscores: 0

Re: R: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda CIANURO » sab ott 04, 2014 0:10


Arizona ha scritto:Avete nominato Verga, Pirandello, De Filippo, Camilleri (ed io aggiungerei almeno Sciascia, Totò, Nino D'Angelo), ma non dimenticate i nostri Gianni Ciardo, Mino Barbararese,
Francesco Malcom (onore a lui), Manuel & Manuel, e potrei continuare all'infinito...


Sciascia era siciliano, così come Camilleri, Verga e Pirandello.
Confrontare quegli uomini con Manuel e Manuel, Mino Barbarese e Gianni Ciardo mi sembra più di una bestemmia. E' un oltraggio al pudore.
L'unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio.
Indro Montanelli

Una società più austera può essere una società più giusta, meno diseguale, realmente più libera, più democratica, più umana.
Enrico Berlinguer

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6814
Iscritto il: mar mag 20, 2008 20:33
Località: Da Picone al Libertà
Highscores: 0

Re: R: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda bariamo » sab ott 04, 2014 0:14


Fatto di BARIjuana ha scritto:
CIANURO ha scritto:
Arizona ha scritto:
CIANURO ha scritto:Napoli era Napoli già ai tempi dei Romani, quando Bari non era niente. Amara verità.

Non per niente è stata capitale del Regno delle due Sicilie.


Che era, non dimentichiamocelo mai il più esteso Stato che l'Italia unita, dai Piemontesi ahimè, avesse mai conosciuto. Stato, quello delle due Sicilie che non era a livello di stato regionale come dappertutto altrove in Italia, ma a livello nazionale.
Il Regno delle due Sicilie era, anzi, l'unico stato nazionale prima della stramaledetta unità.


un tessuto industriale tra i più sviluppati in Italia, una flotta temuta persino dall'Impero britannico
la prima ferrovia in Italia.


l'erario (la cassa, la grana) del regno delle due sicilie che ha fatto le fortune del nord (leggetevi le statistiche sui bilanci pre e post unitari e il valore degli investimenti, fatti al sud e al nord, dall'Italia post unitaria). Senza contare il costo incommensurabile per il sud dell'emigrazione post unità indotta dall'annessione. Ci sarebbe una storia da riscrivere. Ma, "ci chiamavano briganti"

mrbrown

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 53440
Iscritto il: mer giu 03, 2009 16:49
Highscores: 2

Re: Artisti baresi e artisti napoletani

Messaggioda mrbrown » sab ott 04, 2014 0:23


Dai Manuel Manuel ktm....... :? , nonno franco e che da sit com squallidissima oppure catene, Dio mi salvi.
Chi è Francesco Malcom?
so tutt' ha dett'!
***Vigile di Sezione - coordinamento Section Angels***

Il saluto alle persone è sacro,chi non lo fa non ha valori.
Non giocare con i sentimenti di una donna che ti ama prendendola in giro
Chi fa soffrire una donna non ha valori.
Le donne non si maltrattano,ma si amano
Fate del bene alle persone,se non lo fate sarete malvisti
Chi dice che l'amore non è bello,chi lo dice non ha valori.

PrecedenteProssimo

Torna a NONSOLOBARI - PAROLE IN LIBERTA'

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 92 ospiti

cron