spacer

E' il momento del silenzio

Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!

Moderatori: u'mang, Greem, Rosencratz, divin gallo, Soloesemprebari, Pino, il_colonnello, sirius

grande fratello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8534
Iscritto il: sab ott 22, 2005 9:22
Località: Bari - Modugno - Casamassima
Record: 3

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda grande fratello » mar mag 14, 2019 9:16


SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
La serie A in tre anni é un obiettivo che per fortuna non ho mai sentito dalla proprietà. La crescita deve avvenire in modo graduale senza mettere pressioni inutili, l'importante é avere una società sana con i conti a posto. Quando facciamo l'esempio del Parma per correttezza dobbiamo ricordare che é salito in B attraverso i playoff e con decisioni arbitrali molto discutibili, cosí come l'anno successivo in A....Per quanto riguarda la promozione a Febbraio stendo un pietoso velo perché siamo stati quasi sempre ad almeno 9pt dalla seconda....

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

RADUCIOIU

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1992
Iscritto il: ven mar 17, 2006 16:20
Località: Conversano
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda RADUCIOIU » mar mag 14, 2019 9:53


grande fratello ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
La serie A in tre anni é un obiettivo che per fortuna non ho mai sentito dalla proprietà. La crescita deve avvenire in modo graduale senza mettere pressioni inutili, l'importante é avere una società sana con i conti a posto. Quando facciamo l'esempio del Parma per correttezza dobbiamo ricordare che é salito in B attraverso i playoff e con decisioni arbitrali molto discutibili, cosí come l'anno successivo in A....Per quanto riguarda la promozione a Febbraio stendo un pietoso velo perché siamo stati quasi sempre ad almeno 9pt dalla seconda....

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

"...dobbiamo fare una cavalcata rapidissima per cercare di tornare in Serie A ..."
questo diceva l'estate scorsa Aurelio De Laurentiis
(da qui l'articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/ ... 8193.shtml)

Questa estate mi aspetto, e non ho motivo di dubitarlo, che ci sarà una campagna acquisti che rispetti le aspettative che la proprietà ha giustamente creato
Forza Bari Alè

grande fratello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8534
Iscritto il: sab ott 22, 2005 9:22
Località: Bari - Modugno - Casamassima
Record: 3

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda grande fratello » mar mag 14, 2019 10:39


RADUCIOIU ha scritto:
grande fratello ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
La serie A in tre anni é un obiettivo che per fortuna non ho mai sentito dalla proprietà. La crescita deve avvenire in modo graduale senza mettere pressioni inutili, l'importante é avere una società sana con i conti a posto. Quando facciamo l'esempio del Parma per correttezza dobbiamo ricordare che é salito in B attraverso i playoff e con decisioni arbitrali molto discutibili, cosí come l'anno successivo in A....Per quanto riguarda la promozione a Febbraio stendo un pietoso velo perché siamo stati quasi sempre ad almeno 9pt dalla seconda....

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

"...dobbiamo fare una cavalcata rapidissima per cercare di tornare in Serie A ..."
questo diceva l'estate scorsa Aurelio De Laurentiis
(da qui l'articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/ ... 8193.shtml)

Questa estate mi aspetto, e non ho motivo di dubitarlo, che ci sarà una campagna acquisti che rispetti le aspettative che la proprietà ha giustamente creato
Leggo tante stronzate in quell'articolo, per fortuna il figlio mi sembra una persona con un p√≤ pi√ļ di sale in zucca

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

SettePB

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 771
Iscritto il: mer giu 25, 2014 16:38
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda SettePB » mar mag 14, 2019 12:29


grande fratello ha scritto:
RADUCIOIU ha scritto:
grande fratello ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
La serie A in tre anni é un obiettivo che per fortuna non ho mai sentito dalla proprietà. La crescita deve avvenire in modo graduale senza mettere pressioni inutili, l'importante é avere una società sana con i conti a posto. Quando facciamo l'esempio del Parma per correttezza dobbiamo ricordare che é salito in B attraverso i playoff e con decisioni arbitrali molto discutibili, cosí come l'anno successivo in A....Per quanto riguarda la promozione a Febbraio stendo un pietoso velo perché siamo stati quasi sempre ad almeno 9pt dalla seconda....

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

"...dobbiamo fare una cavalcata rapidissima per cercare di tornare in Serie A ..."
questo diceva l'estate scorsa Aurelio De Laurentiis
(da qui l'articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/ ... 8193.shtml)

Questa estate mi aspetto, e non ho motivo di dubitarlo, che ci sarà una campagna acquisti che rispetti le aspettative che la proprietà ha giustamente creato
Leggo tante stronzate in quell'articolo, per fortuna il figlio mi sembra una persona con un p√≤ pi√ļ di sale in zucca

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


Ti Ha ben risposto RADUCIOIU
Oltre l'articolo della Gazzetta è disponibile la Conferenza di Aurelio De Laurentis in video!
Inoltre alla festa promozione LDL affermava che Bari merita di stare in alto e che loro ci porteranno (anche queste parole disponibili in video
Ed ovviamente in alto non può significare la serie B
Ma sono convinto che la interpretazione dell'utente sarà diversa; Infatti negare la realtà e tacciare articoli di giornale per "stronzate" ...
Inutile rispondere ...continuerà a stendere Veli pietosi!
Obiettivo EUROPA

grande fratello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8534
Iscritto il: sab ott 22, 2005 9:22
Località: Bari - Modugno - Casamassima
Record: 3

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda grande fratello » mar mag 14, 2019 14:15


SettePB ha scritto:
grande fratello ha scritto:
RADUCIOIU ha scritto:
grande fratello ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
La serie A in tre anni é un obiettivo che per fortuna non ho mai sentito dalla proprietà. La crescita deve avvenire in modo graduale senza mettere pressioni inutili, l'importante é avere una società sana con i conti a posto. Quando facciamo l'esempio del Parma per correttezza dobbiamo ricordare che é salito in B attraverso i playoff e con decisioni arbitrali molto discutibili, cosí come l'anno successivo in A....Per quanto riguarda la promozione a Febbraio stendo un pietoso velo perché siamo stati quasi sempre ad almeno 9pt dalla seconda....

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

"...dobbiamo fare una cavalcata rapidissima per cercare di tornare in Serie A ..."
questo diceva l'estate scorsa Aurelio De Laurentiis
(da qui l'articolo completo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/ ... 8193.shtml)

Questa estate mi aspetto, e non ho motivo di dubitarlo, che ci sarà una campagna acquisti che rispetti le aspettative che la proprietà ha giustamente creato
Leggo tante stronzate in quell'articolo, per fortuna il figlio mi sembra una persona con un p√≤ pi√ļ di sale in zucca

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


Ti Ha ben risposto RADUCIOIU
Oltre l'articolo della Gazzetta è disponibile la Conferenza di Aurelio De Laurentis in video!
Inoltre alla festa promozione LDL affermava che Bari merita di stare in alto e che loro ci porteranno (anche queste parole disponibili in video
Ed ovviamente in alto non può significare la serie B
Ma sono convinto che la interpretazione dell'utente sarà diversa; Infatti negare la realtà e tacciare articoli di giornale per "stronzate" ...
Inutile rispondere ...continuerà a stendere Veli pietosi!


Ma la frase "3 anni" chi l'ha detta di preciso? Io metterei la firma per arrivare in A in 5 anni, il problema é che tu e qualcun altro state cominciando a mettere le mani avanti ancor prima che finisca questa stagione, non oso immaginare le critiche se non dovessimo vincere il campionato.

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

saverio67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 17804
Iscritto il: ven giu 27, 2003 14:22
Località: Rione S. Cataldo
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda saverio67 » mar mag 14, 2019 14:44


SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
Il campionato lo abbiamo vinto ad Ottobre quando alla terza giornata ci siamo messi primi in solitaria e di lì non ci siamo mai mossi. La promozione era in pericolo solo nella fantasie paranoiche di alcuni utenti di questi forum, o meglio nelle loro speranze.

Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
4/2/2015. Ciao Pierigno.


Questo è un blocco di testo che può essere aggiunto in fondo ai tuoi messaggi. Il limite caratteri è di 450.

u'vastasiid

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: gio set 24, 2009 2:05
Località: carrassi-carbonara
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda u'vastasiid » mar mag 14, 2019 15:08


saverio67 ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
Il campionato lo abbiamo vinto ad Ottobre quando alla terza giornata ci siamo messi primi in solitaria e di lì non ci siamo mai mossi. La promozione era in pericolo solo nella fantasie paranoiche di alcuni utenti di questi forum, o meglio nelle loro speranze.

Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk


Condivido pienamente
ANTHONY ANTHONY ANTHONY
l'orologio di gran marca, l'orologio degli sportivi
regalando un Anthony sarete ricordati in ogni ora
Anthony, Anthony, Anthony, che stile !!

arrabbiatissimo

Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 666
Iscritto il: dom giu 08, 2014 17:11
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda arrabbiatissimo » mar mag 14, 2019 15:29


Cerchiamo tutti di recuperare un pò di serenità e lucidità.
Se dovessi giudicare Cornacchini allo luce del campionato concluso sarei estremamente negativo. Ma sarebbe molto probabilmente un giudizio inficiato dalle grosse persistenti aspettative di tutti i tifosi baresi che hanno subito la violenza e la frustrazione del fallimento e della ripartenza dai dilettanti.
Cornacchini forse ha diritto ad una chance. La squadra che gli fu affidata ad agosto inoltrato (per non dire settembre) non l'ha programmata lui.
Certo, ha avuto alcuni ottimi giocatori (come si dice...un lusso per la D), ma anche under non all'altezza, centravanti evanescenti dove solo SIMERI è riuscito in parte a dare un pò di peso realizzativo all'attacco. Iadaresta e Pozzebon non pervenuti...
Io stesso (anche se adesso sar√≤ tacciato di blasfemia) al posto di Brienza avrei preferito qualcuno meno "grande" ma molto pi√Ļ utile alla squadra in termini di raccordo tra l'attacco e la difesa, interdizione, resistenza ed impatto fisico.
La difesa non mi è mai piaciuta.
Sulle palle da fermo c'era da tremare sempre e i terzini e Cacioli... lasciamo stare.
Eppure siamo stati primi dall'inizio alla fine.
Possiamo disprezzare il lavoro di Cornacchini ma mi rifiuto di credere che alla fine la parola d'ordine era: ragazzi, fate voi, alcuni di voi sono un lusso per la D e quindi buttatela dentro in qualche modo.
Non si è primi per tutto un campionato con queste direttive. Una squadra si sarebbe sfaldata.
Noi non conosciamo le vicende pi√Ļ delicate della societ√†. Il contratto di Cornacchini era annuale e quindi una separazione era indolore anche dal punto di vista finanziario.
Se hanno deciso di dargli una chance vuol dire che sarà stato fatto un discorso di programmazione e di acquisti di cui Cornacchini questa volta si assume la piena ed esclusiva responsabilità.
Noi dobbiamo avere fiducia nella società. Non hanno motivo di prenderci per il culo ed anzi, se si sblocca la vicenda stadio con tutti gli annessi e connessi ADL DOVRA' investire !!!
Il male non è soltanto di chi lo fa, ma anche di chi, potendo evitare che lo si faccia, non fa nulla (Seneca)

Mr. Libidine

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1414
Iscritto il: mar ago 31, 2010 17:02
Località: Lontano da Bari
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda Mr. Libidine » mar mag 14, 2019 16:49


saverio67 ha scritto:Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.


Saverio67 ... grande stima per te!

Le parti in grassetto sono quelle piu' sanguinose e che dovrebbero inibirci, per molto tempo, dall'autodefinirci "una grande piazza". C'era e c'e' ancora molto marcio intorno al Bari, ma per costoro la vita con i DL sara' molto dura perche' non attecchiranno ...come non hanno attecchito i loro corrispettivi di NA. E' questo il senso del non aver voluto coinvolgere nessuno della precedente gestione negli attuali quadri societari - ADL e' un gran volpone che pur non conoscendo le individualita' locali, ne ha pienamente sentore e conoscenza sistemica. Per cui tutto arrivera' da fuori ...anche gli avvocati ... :wink:
"I socials danno diritto di parola a legioni di imbecilli" (Umberto Eco)

Bruce Willis

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2110
Iscritto il: sab ott 22, 2011 12:29
Località: madonnella
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda Bruce Willis » mar mag 14, 2019 17:10


Messaggio da leggereda cavallo pazzo ¬Ľ mar mag 14, 2019 8:42

Chi vince si merita la riconferma.
E l'esonero l'anno prossimo .

SettePB

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 771
Iscritto il: mer giu 25, 2014 16:38
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda SettePB » mar mag 14, 2019 17:53


saverio67 ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
Il campionato lo abbiamo vinto ad Ottobre quando alla terza giornata ci siamo messi primi in solitaria e di lì non ci siamo mai mossi. La promozione era in pericolo solo nella fantasie paranoiche di alcuni utenti di questi forum, o meglio nelle loro speranze.

Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere
. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk


Molte, moltissime delle cose che riporti, in particolare a tutto il marcio che c'è stato intorno al Bari
le condivido pienamente, anzi lo sottoscrivo.
Ma su quello che ti ho evidenziato in ciò che hai riportato non sono daccordo e ti spiego il mio punto di vista
senza avere la presunzione di convincerti parto da due presupposti:
1) I De Laurentis sono grandi imprenditori e non hanno preso il Bari per fare beneficenza ma esclusivamente per interessi economici;
2) questo business lo possono sviluppare solo ed esclusivamente in piazze "importanti" come Bari non certo Picerno o Empoli o Livorno …

Ebbene proprio questo ci dà il diritto di pretendere una grande società, di pretendere grossi risultati perchè caro mio noi abbiamo sempre dato tanto in fatto di presenze, interne ed esterne (trovami in Italia quante tifoserie hanno portato 10.000 persone a Roma ed hanno continuato a tifare nonostante la sconfitta per 3-1 o ad esempio trovami in Italia una tifoseria che riempie lo stadio in 60.000 per un play off promozione ecc)) merchandising, abbonamenti televisivi, giornali venduti, sponsor ecc. (altre piazze hanno raggiunto livelli sportivi come l'Europa senza avere il nostro appeal)
e abbiamo ricevuto dalle proprietà molto, molto meno di quanto meritassimo perchè NOI SIAMO UNA GRANDE PIAZZA ma abbiamo avuto società non all'altezza dei nostri numeri della nostra ambizione!
Ora non so se i De Laurentis ci daranno le soddisfazioni che aspettiamo del resto abbiamo vinto solo la serie D, personalmente voglio dar credito alle parole che hanno pronunciato mettendoci la faccia abbiamo il diritto di SOGNARE ma allo stesso tempo di essere prudenti prima di osannare il proprietario di turno!
Obiettivo EUROPA

saverio67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 17804
Iscritto il: ven giu 27, 2003 14:22
Località: Rione S. Cataldo
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda saverio67 » mar mag 14, 2019 18:37


Per parte mia sottoscrivo la tua ultima frase. Questa storia di osannare il potente di turno è disgustosa.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
4/2/2015. Ciao Pierigno.


Questo è un blocco di testo che può essere aggiunto in fondo ai tuoi messaggi. Il limite caratteri è di 450.

biancorossoeavast

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10099
Iscritto il: ven mar 27, 2009 16:16
Località: Mola del Bari
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda biancorossoeavast » mar mag 14, 2019 19:50


saverio67 ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
Il campionato lo abbiamo vinto ad Ottobre quando alla terza giornata ci siamo messi primi in solitaria e di lì non ci siamo mai mossi. La promozione era in pericolo solo nella fantasie paranoiche di alcuni utenti di questi forum, o meglio nelle loro speranze.

Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

Bari è una grande piazza, merita il meglio, non abbiamo niente di meno di Sassuolo, Chievo, Udinese o Spal. Non chiediamo la luna, la Champions League come l'Atalanta o lo scudetto come i cugini napoletani, ma almeno disputare una categoria consona alla storia ed al bacino d'utenza della città e sua provincia. Non posso accettare di accontentarmi di vivacchiare in C o B a lungo, bisogna ambire non dico al massimo ma almeno alla normalità che significa la serie A. Tu parli di tifoseria corrotta che quindi non merita nulla però ti vorrei ricordare che il marcio c'è nella tifoseria della Juventus, pluri campione d'Italia, in quella napoletana, romanista, laziale ecc. ma questo non significa che quelle società con le loro tifoserie non debbano pretendere il massimo
tanto non capirai...

cavallo pazzo

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1471
Iscritto il: ven set 11, 2009 20:21
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda cavallo pazzo » mer mag 15, 2019 9:02


Bruce Willis ha scritto:Messaggio da leggereda cavallo pazzo ¬Ľ mar mag 14, 2019 8:42

Chi vince si merita la riconferma.
E l'esonero l'anno prossimo .

Se non è in grado di reggere la serie C dopo dieci partite verrà esonerato.
Ps:a me non piace Cornacchini.
Il tifoso: Che ie semb u presdent du Bar Matarrais!
Il ds : Siamo stati tentennati di vendere Barreto!
Il presidente: Che noi siamo di serie A!
Il sottoscritto:Sciat a fa in kul tutt quand!
Il forestiero:C Vtont t'ness u purte Baar foss muert

BariCatanzaro1972

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10641
Iscritto il: lun giu 09, 2014 22:54
Record: 0

Re: E' il momento del silenzio

Messaggioda BariCatanzaro1972 » mer mag 15, 2019 19:44


saverio67 ha scritto:
SettePB ha scritto:La società con la conferma di Cornacchini si è voluta parare il sederino!
Quanti ingenui! Sembra che molti di voi abbiano cominciato a seguire il calcio l'anno scorso!
Se l'obiettivo reale è la serie A in 3 anni è ADESSO che bisogna incominciare a costruire la squadra!
Esempi recenti sono la SPAL di Semplici, il Parma e lo stesso Lecce! Anche Perinetti vinto il campionato di D con il Venezia cambiò l'allenatore e con Inzaghi vinse la C
Il Picerno appena vinto il campionato sta per mandare l'allenatore e affidarsi a Camplone …
Poi Cornacchini con la corazzata che aveva avrebbe dovuto vincere il campionato a Febbraio invece
Abbiamo giocato con i DILETTANTI!
Mi auguro davvero solo una cosa che Luigi De Laurentis sia una persona perbene e di parola
Che qua di promesse mancate e di pupazzi ne abbiamo le palle strapiene!
Il campionato lo abbiamo vinto ad Ottobre quando alla terza giornata ci siamo messi primi in solitaria e di lì non ci siamo mai mossi. La promozione era in pericolo solo nella fantasie paranoiche di alcuni utenti di questi forum, o meglio nelle loro speranze.

Abbiamo giocato con i dilettanti perché quello meritavamo, e non è stata colpa di Cornacchini, dei giocatori, del DS, del presidente e via discorrendo. A mandarci in serie D è stata la parte organizzata della tifoseria. Quella che faceva commercio di materiale del Bari. Quelli che hanno avuto gli abbonamenti sponsorizzati. Quelli di Salamat Datò. E della bandiera malese. E quelli che non hanno mai detto una parola su Jean Kasper. O che lo hanno anche difeso. O gli avvocati baresi che lo hanno aiutato. E la delinquenza che gli rendeva servizi.

Alla società ed allo staff tecnico va riconosciuto il merito di averci portato via da dove non un marziano, ma una fetta ben organizzata di popolazione barese ci aveva fatti andare.

Noi non avevamo e non abbiamo alcun titolo per rivendicare alcun che. Essendo noi non solo quelli che ho descritto ma quelli delle chiavi al portiere dopato, e a Barton. E la folla alla provincia per Dato. E le scommesse e le frequentazioni negli spogliatoi ai tempi di Conte, Ventura e Mutti. Quelli delle risse in curva nord dopo il fallimento per stabilire chi comanda, ossia chi deve spacciare. Siamo anche quelli che hanno deriso un utente di questo forum che disse che secondo lui c'erano le scommesse, mesi prima che venisse fuori lo schifo. Siamo quelli dei biglietti per trans. Quelli che devastano gli autogrill e il porto di Messina. E posso andare avanti a lungo.

Quindi evitiamo di avere questa aria di chi ha diritto a qualcosa. Perché collettivamente ci siamo meritati la D. E ne siamo venuti fuori non per merito della città. Ma perché è venuto un napoletano.

Direi che abbiamo poco da pretendere. Fosse stato per i baresi mo staremmo facendo i Play out per non scendere in Eccellenza.

Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

Standing ovation!

PrecedenteProssimo

Torna a LA BARI


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alessio76, classe74, firefox, murgianobiancorosso, RockShow, Saboccio, U.C.N. PALO e 23 ospiti