spacer
     

Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futuro

Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!

Moderatori: sirius, Rosencratz, Pino, Soloesemprebari, divin gallo

carloperrone

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3748
Iscritto il: sab set 06, 2003 19:38
Località: space is the place
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda carloperrone » mer set 20, 2017 17:33


stamane l'autore del topic in collegamento telefonico al Ruggito del coniglio
Lavali

saverio67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 27774
Iscritto il: ven giu 27, 2003 13:22
Località: Rione S. Cataldo
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda saverio67 » mer set 20, 2017 17:50


carloperrone ha scritto:stamane l'autore del topic in collegamento telefonico al Ruggito del coniglio
Nooooo... mi sono perso Francesco al telefono... ero in treno
4/2/2015. Ciao Pierigno.


Questo è un blocco di testo che può essere aggiunto in fondo ai tuoi messaggi. Il limite caratteri è di 450.

carloperrone

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3748
Iscritto il: sab set 06, 2003 19:38
Località: space is the place
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda carloperrone » mer set 20, 2017 18:07


saverio67 ha scritto:
carloperrone ha scritto:stamane l'autore del topic in collegamento telefonico al Ruggito del coniglio
Nooooo... mi sono perso Francesco al telefono... ero in treno



http://www.rai.it/dl/Radio2/popupaudio.html?t=IL%20RUGGITO%20DEL%20CONIGLIO%20del%2020%2F09%2F2017%20-%20parte%201&p=IL%20RUGGITO%20DEL%20CONIGLIO%20del%2020%2F09%2F2017%20-%20parte%201&d=&u=http%3A%2F%2Fwww.radio.rai.it%2Fpodcast%2FA46508464.mp3#
Lavali

cicciodaprato

Avatar utente
Kuei Vekki Ultras
Kuei Vekki Ultras
 
Messaggi: 1613
Iscritto il: dom gen 26, 2003 1:09
Località: Prato. Tessera Bari in Testa n 62
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda cicciodaprato » gio set 21, 2017 11:49


Non si può fare un pèpito

papin

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1204
Iscritto il: ven nov 13, 2009 11:26
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda papin » mer gen 17, 2018 10:05


cicciodaprato ha scritto:Della memoria e della nostalgia, perché qui tutto mi ricorda Bari e la Bari, e tutto questo mi produce una tristezza infinita e un desiderio impellente di tornare alle mie radici.
Della speranza nel futuro: guardarsi indietro e capire perché, un giorno, abbiamo deciso di essere biancorossi. E sperare di tracciare una strada per i nostri fratelli minori, i nostri cuginetti, i nostri figli e nipoti.
L'amico Dareios aveva lanciato la corsa settimana un topic in cui chiamava a raccolta tutti voi, residenti a Bari e dintorni, e auspicava il ritorno di tanti sfiduciati; poi il topic era andato a finire sull'annosa polemica dei baresi che non tifano per la Bari e tengono per le squadre del nord.
Questa gente non piace nemmeno a me: capisco più un interista nativo di Ortisei (BZ) o uno juventino nato e cresciuto a Torano Castello (CS): che possibilità ha, uno di questi, di vivere in prima persona una passione calcistica, se non mediandola attraverso i media, che gli offrono solo milan inter juve sette giorni su sette?
Non lo capisco per un ragazzo di Bari o di Firenze o di Bologna o di altre città  che abbiano o abbiano avuto il grande (o quasi grande) calcio a portata di mano. Ma tant'è, alzi la mano chi sui banchi di scuola non si sia dichiarato tifoso delle cosiddette grandi

Ciao Ciccio, 'uppo' questo bel topic dopo mesi di accantonamento.

Perdonami se faccio il rompi.cog.lioni di turno...
Va bene il Baricentrismo che abbiamo tutti noi innamorati del/la Bari, ma non puoi paragonare Bari a Bologna e Firenze, con tanti scudetti ed anche qualche coppa internazionale (che non sia la Mitropa) e molti più anni di noi in serie Aiè...l'attrazione è ovvio che sarà minore in quelle città per le strisciate...
Nel mio caso ho per metà origini di una città 'strisciata', per cui quando ero piccolo mi portavano ogni estate al ritiro di questa strisciata e da lì al doppio fedismo (minore) il passo fu breve...ma questo non mi impedì di esaltarmi negli anni 70 ai rigori di Scarrone o alle parate di Ferioli...o tuttora di fare trasferte di ore e ore per sostenere Iocolano o Libor
p.s. si parla sempre di strisciate..ma negli ultimi anni...a livello statistico..ho notato..a Bari.. una crescita di tifosi romanisti...(un pò meno) napoletani...in passato conoscevo diversi tifosi di Toro e Fiorentina..e ovviamente Lazio :-)
Comunque complimenti per il topic :punk:
p.s. 2: non è per confondere le idee..ma il mio nick non è riferito all'ononimo ex calciatore ;-)

colino1961

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 7214
Iscritto il: ven apr 23, 2010 15:40
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda colino1961 » ven gen 26, 2018 11:42


papin ha scritto:
cicciodaprato ha scritto:Della memoria e della nostalgia, perché qui tutto mi ricorda Bari e la Bari, e tutto questo mi produce una tristezza infinita e un desiderio impellente di tornare alle mie radici.
Della speranza nel futuro: guardarsi indietro e capire perché, un giorno, abbiamo deciso di essere biancorossi. E sperare di tracciare una strada per i nostri fratelli minori, i nostri cuginetti, i nostri figli e nipoti.
L'amico Dareios aveva lanciato la corsa settimana un topic in cui chiamava a raccolta tutti voi, residenti a Bari e dintorni, e auspicava il ritorno di tanti sfiduciati; poi il topic era andato a finire sull'annosa polemica dei baresi che non tifano per la Bari e tengono per le squadre del nord.
Questa gente non piace nemmeno a me: capisco più un interista nativo di Ortisei (BZ) o uno juventino nato e cresciuto a Torano Castello (CS): che possibilità ha, uno di questi, di vivere in prima persona una passione calcistica, se non mediandola attraverso i media, che gli offrono solo milan inter juve sette giorni su sette?
Non lo capisco per un ragazzo di Bari o di Firenze o di Bologna o di altre città  che abbiano o abbiano avuto il grande (o quasi grande) calcio a portata di mano. Ma tant'è, alzi la mano chi sui banchi di scuola non si sia dichiarato tifoso delle cosiddette grandi

Ciao Ciccio, 'uppo' questo bel topic dopo mesi di accantonamento.

Perdonami se faccio il rompi.cog.lioni di turno...
Va bene il Baricentrismo che abbiamo tutti noi innamorati del/la Bari, ma non puoi paragonare Bari a Bologna e Firenze, con tanti scudetti ed anche qualche coppa internazionale (che non sia la Mitropa) e molti più anni di noi in serie Aiè...l'attrazione è ovvio che sarà minore in quelle città per le strisciate...
Nel mio caso ho per metà origini di una città 'strisciata', per cui quando ero piccolo mi portavano ogni estate al ritiro di questa strisciata e da lì al doppio fedismo (minore) il passo fu breve...ma questo non mi impedì di esaltarmi negli anni 70 ai rigori di Scarrone o alle parate di Ferioli...o tuttora di fare trasferte di ore e ore per sostenere Iocolano o Libor
p.s. si parla sempre di strisciate..ma negli ultimi anni...a livello statistico..ho notato..a Bari.. una crescita di tifosi romanisti...(un pò meno) napoletani...in passato conoscevo diversi tifosi di Toro e Fiorentina..e ovviamente Lazio :-)
Comunque complimenti per il topic :punk:
p.s. 2: non è per confondere le idee..ma il mio nick non è riferito all'ononimo ex calciatore ;-)

Anche Ciccio sa benissimo che Bologna e Fiorentina sono più blasonate di noi, solo che lui voleva dire che un abitante di Ortisei non potrà mai vedere l'Ortisei in serie A, quindi affezionandosi a una delle strisciate

al della Vittoria

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1126
Iscritto il: sab apr 28, 2018 18:27
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda al della Vittoria » sab lug 21, 2018 19:10


Immagine
O con noi o contro noi.

Martin Madsen

Galletto
Galletto
 
Messaggi: 73
Iscritto il: dom nov 01, 2020 18:55
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Martin Madsen » dom nov 15, 2020 19:15


Fatti a m****. Anche quest'anno saliamo l'anno prossimo.

Alessio76

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8710
Iscritto il: mer apr 06, 2016 16:05
Località: Viareggio
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Alessio76 » ven lug 30, 2021 14:13


paolo_in_uaz ha scritto:
saverio67 ha scritto:questo è il più bel thread del forum

cicciodaprato ho avuto il piacere di conoscerlo quando eravamo entrambi adolescenti (30 anni fa!)

Leggerlo tutto ha sempre fatto sorgere grandi emozioni.

La memoria, quella cosa che rende ciascuno di noi speciale e diverso dagli altri. E' il passato che modello il nostro comportamento attuale e futuro.

La nostalgia. Si perché quando si è bambini e ragazzi si è tanto spensierati, e si vivono tante vicende con intensità ma anche con tanta buona fede. Magari potessimo conservare per sempre quelle virtù.

La speranza nel futuro. Quella speranza che accomuna tutti noi iscritti in questo forum. Io mi sono iscritto nel 2003, negli anni bui della B e tanti lo hanno fatto con me e continuano a frequentarlo ancora oggi. Perché la verità è che ciascuno di noi non attende altro che un piccolo, timidissimo segnale, per riaccendere l'entusiasmo.

Ma oggi. Oggi che viene fuori questo verminaio. Il mondo delle scommesse aveva toccato Bari già in passato. Dovremmo ricordare Sigarini. E pure il portiere che avevamo in C (Conti), che rientrava dopo una squalifica per calcioscommesse. Come pure ci ha toccato il mondo del doping (Gillet che si faceva di nandrolone). Ci siamo pure accordati per truccare le partite (la partita col Venezia...). Ma erano episodi. Sporadici. Nessuno si immaginava un simile marciume.

Mi chiedo, chi rifonderà le decine di tifosi che hanno testimoniato in questo thread il loro amore? Un amore smisurato e quasi mai ricambiato. Un amore generoso, offerto senza ottenere mai in cambio uno scudetto, una coppa italia. L'unico trofeo... una Mitropa CUP. Le partite ufficiali europee le abbiamo viste con il torneo anglo-italiano di serie C. Eppure abbiamo amato il Bari. Queste pagine sono piene di amore. E molti hanno ricordato anche i papà, i nonni, gli zii, gli affetti più cari che ci hanno accompagnato e ci hanno iniziato a questo amore.

Oggi mio padre ha 83 anni e non cammina più; non ci sente più e attende solo che il Signore lo liberi dalle sue sofferenze. E' sempre stato zoppo, mio padre; aveva avuto un brutto incidente all'età di 3 anni. Eppure, con quella gamba zoppa e dolorante mi ha portato al Della Vittoria a vedere il Bari, in serie C, quando ci giocava Penzo, e ci andavamo a piedi da S. Pasquale. La gamba gli faceva così male che al ritorno io, bimbo di seconda o terza elementare (non ricordo di preciso) lo dovevo sorreggere e lui si appoggiava con tutto il peso a me per tornare a casa. Ma io e lui eravamo felici; avevamo passato una domenica insieme a gioire insieme, ad abbracciarci. E quando il Bari era in trasferta ci mettevamo insieme sul lettone di casa a sentire la partita, e quando il Bari segnava avevo il permesso di uscire sul balcone e sparare una bombetta (allora i tric e trac costavano assai e si smontavano per ricavarne le singole bombette).

Ora chiedo a queste m**** di uomini: mio padre si è meritato tutto questo? Si è' meritato che gli abbiate venduto l'amore e l'onore di essere tifoso del Bari? Lui che non ha mai tifato per nessun'altra squadra, neanche quando il Bari stava in C?

Spero che quei soldi ve li dobbiate spedere tutti a medicine. E siccome sono tanti i soldi che vi siete presi, spero che le malattie che dovrete curare siano sufficientemente terribili e dolorose da richiedere di spenderli tutti quei denari.

E ora, io, a mio figlio, che gli dico? Lui che a 4 anni mi chiedeva <<Come sta Ranocchia?>>. Lui che ha esultato quando, a 5 anni, ha ricevuto la maglia di Barreto per la befana. Lui che l'anno scorso (con la sorella un po' più grande e mia moglie) mi ha preparato per Pasqua una scarcella a forma di galletto e me l'ha data guardandomi negli occhi per leggere la mia felicità. Lui che 2 settimane fa ha dichiarato ad una persona che gli ha chiesto per squadra tifasse: <<Il Bari>>. Lui che a carnevale non vuole il vestito di spiderman ma si veste da giocatore del Bari. Lui che è stato pure premiato come abito più originale e l'organizzatore lo ha chiamato dicendogli <<ehi, tu, forza bari, vieni qua!>> e io che mi godevo gli sguardi invidiosi degli altri papà che avrebbero voluto un figlio come il mio. Ora, che gli dico? Che cosa gli indico? Lo devo condannare a soffrire come me? Lo farei se sapessi che però il gioco è pulito. Ma così...

Maledetti. Siate maledetti per me, per mio padre, per mio figlio, per tutti coloro che qui hanno scritto e per tutti i nostri papà e i nostri nonni che ci hanno trasmesso questo amore che voi avete tradito.

>>>> S I A T E M A L E D E T T I <<<<


Ho gli occhi lucidi di commozione! :cry: :respect:

Bari a sr

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1526
Iscritto il: dom giu 06, 2021 8:34
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Bari a sr » gio ago 19, 2021 7:09


Alessio76 ha scritto:
paolo_in_uaz ha scritto:
saverio67 ha scritto:questo è il più bel thread del forum

cicciodaprato ho avuto il piacere di conoscerlo quando eravamo entrambi adolescenti (30 anni fa!)

Leggerlo tutto ha sempre fatto sorgere grandi emozioni.

La memoria, quella cosa che rende ciascuno di noi speciale e diverso dagli altri. E' il passato che modello il nostro comportamento attuale e futuro.

La nostalgia. Si perché quando si è bambini e ragazzi si è tanto spensierati, e si vivono tante vicende con intensità ma anche con tanta buona fede. Magari potessimo conservare per sempre quelle virtù.

La speranza nel futuro. Quella speranza che accomuna tutti noi iscritti in questo forum. Io mi sono iscritto nel 2003, negli anni bui della B e tanti lo hanno fatto con me e continuano a frequentarlo ancora oggi. Perché la verità è che ciascuno di noi non attende altro che un piccolo, timidissimo segnale, per riaccendere l'entusiasmo.

Ma oggi. Oggi che viene fuori questo verminaio. Il mondo delle scommesse aveva toccato Bari già in passato. Dovremmo ricordare Sigarini. E pure il portiere che avevamo in C (Conti), che rientrava dopo una squalifica per calcioscommesse. Come pure ci ha toccato il mondo del doping (Gillet che si faceva di nandrolone). Ci siamo pure accordati per truccare le partite (la partita col Venezia...). Ma erano episodi. Sporadici. Nessuno si immaginava un simile marciume.

Mi chiedo, chi rifonderà le decine di tifosi che hanno testimoniato in questo thread il loro amore? Un amore smisurato e quasi mai ricambiato. Un amore generoso, offerto senza ottenere mai in cambio uno scudetto, una coppa italia. L'unico trofeo... una Mitropa CUP. Le partite ufficiali europee le abbiamo viste con il torneo anglo-italiano di serie C. Eppure abbiamo amato il Bari. Queste pagine sono piene di amore. E molti hanno ricordato anche i papà, i nonni, gli zii, gli affetti più cari che ci hanno accompagnato e ci hanno iniziato a questo amore.

Oggi mio padre ha 83 anni e non cammina più; non ci sente più e attende solo che il Signore lo liberi dalle sue sofferenze. E' sempre stato zoppo, mio padre; aveva avuto un brutto incidente all'età di 3 anni. Eppure, con quella gamba zoppa e dolorante mi ha portato al Della Vittoria a vedere il Bari, in serie C, quando ci giocava Penzo, e ci andavamo a piedi da S. Pasquale. La gamba gli faceva così male che al ritorno io, bimbo di seconda o terza elementare (non ricordo di preciso) lo dovevo sorreggere e lui si appoggiava con tutto il peso a me per tornare a casa. Ma io e lui eravamo felici; avevamo passato una domenica insieme a gioire insieme, ad abbracciarci. E quando il Bari era in trasferta ci mettevamo insieme sul lettone di casa a sentire la partita, e quando il Bari segnava avevo il permesso di uscire sul balcone e sparare una bombetta (allora i tric e trac costavano assai e si smontavano per ricavarne le singole bombette).

Ora chiedo a queste m**** di uomini: mio padre si è meritato tutto questo? Si è' meritato che gli abbiate venduto l'amore e l'onore di essere tifoso del Bari? Lui che non ha mai tifato per nessun'altra squadra, neanche quando il Bari stava in C?

Spero che quei soldi ve li dobbiate spedere tutti a medicine. E siccome sono tanti i soldi che vi siete presi, spero che le malattie che dovrete curare siano sufficientemente terribili e dolorose da richiedere di spenderli tutti quei denari.

E ora, io, a mio figlio, che gli dico? Lui che a 4 anni mi chiedeva <<Come sta Ranocchia?>>. Lui che ha esultato quando, a 5 anni, ha ricevuto la maglia di Barreto per la befana. Lui che l'anno scorso (con la sorella un po' più grande e mia moglie) mi ha preparato per Pasqua una scarcella a forma di galletto e me l'ha data guardandomi negli occhi per leggere la mia felicità. Lui che 2 settimane fa ha dichiarato ad una persona che gli ha chiesto per squadra tifasse: <<Il Bari>>. Lui che a carnevale non vuole il vestito di spiderman ma si veste da giocatore del Bari. Lui che è stato pure premiato come abito più originale e l'organizzatore lo ha chiamato dicendogli <<ehi, tu, forza bari, vieni qua!>> e io che mi godevo gli sguardi invidiosi degli altri papà che avrebbero voluto un figlio come il mio. Ora, che gli dico? Che cosa gli indico? Lo devo condannare a soffrire come me? Lo farei se sapessi che però il gioco è pulito. Ma così...

Maledetti. Siate maledetti per me, per mio padre, per mio figlio, per tutti coloro che qui hanno scritto e per tutti i nostri papà e i nostri nonni che ci hanno trasmesso questo amore che voi avete tradito.

>>>> S I A T E M A L E D E T T I <<<<


Ho gli occhi lucidi di commozione! :cry: :respect:

UCN72

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10880
Iscritto il: lun gen 27, 2003 3:34
Località: MY MIND 112° SOLOBARI
Highscores: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda UCN72 » gio giu 30, 2022 0:09


Siamo tornati da dove ci eravamo lasciati...
BARESE A VITA

Precedente

Torna a LA BARI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alato76 e 120 ospiti